di Giorgia Cozzolino

Gambin (Ateneo scaligero): «Spingiamo i progetti internazionali perché studiare con studenti stranieri è un arricchimento culturale per tutti»

L'intervista 27 nov 2021
Casa Athesis, Felice Gambin

Felice Gambin delegato rettore dell'ateneo scaligero  all'internazionalizzazione ed è ospite a Casa Athesis, all'interno di JOb &Orienta, intervistato da Nicolò Vincenzi.

Gambin: «L'università di Verona garantisce non solo il diritto allo studio, ma anche una formazione didattica nei Paesi europei ed extraeuropea integrando le borse di studio internazionali e con formule di organizzazione di didattica internazionalizzata in loco»

«Gli studenti veronesi hanno a disposizione i progetti Erasmus ed Erasmus plus, ma possono andare anche in Paesi extraeuropei con i quali abbiamo sottoscritto accordi, Cina, Cile, Azerbaijan e altri ancora. Studiare con studenti stranieri è un arricchimento culturale e formativo»

«Abbiamo nove corsi di laurea magistrale internazionalizzati con lingua veicolare inglese, l'anno scorso abbiamo avuto più di 2mila domande di studenti extra Ue che volevano frequentarli